logo ELESH

STORIA DEI COMUNI
Variazioni Amministrative dall'Unità d'Italia

logo ELESH
Home - Nuova Ricerca  |  Area Utenti Registrati  |  Documentazione  |  Descrizione Progetto  |  Contatti

La pubblicità mantiene il sito gratuito.
Entra come Utente Registrato
per rimuovere gli annunci.

DOCUMENTAZIONE

Il sito mostra la storia delle variazioni amministrative dei Comuni italiani, integrata con l'evoluzione dei codici catastali: si tratta di un mashup di dati aperti ricavati dall'Istituto Nazionale di Statistica e dall'Agenzia delle Entrate. A questi si sono recentemente aggiunti anche i collegamenti a documenti ufficiali tratti da vari siti pubblici, come la Biblioteca Digitale dell'ISTAT o gli archivi online delle Gazzette Ufficiali.

Il periodo storico di riferimento è un intervallo di tempo che parte dall'Unità d'Italia (18/03/1861) ed arriva ai giorni nostri.
Purtroppo le fonti da cui scarichiamo i dati si aggiornano con cadenze differenti, per cui attualmente abbiamo che: (qui c'è la documentazione precedente, con dati SISTAT al 30/06/2011)

===================================================================================================================================

Queste sono delle liste con informazioni utili (vedere più avanti nella documentazione):

===================================================================================================================================

I dati riguardanti le variazioni amministrative sono stati estratti dai seguenti file, scaricati dal sito dell'ISTAT (e più precisamente dal SISTAT - Sistema Informativo STorico delle Amministrazioni Territoriali):
- Valle d'Aosta.xls (26/08/2013 20:49 * 872 KB) => scarica ZIP
- Piemonte.xls (26/08/2013 20:49 * 7.602 KB) => scarica ZIP
- Lombardia.xls (26/08/2013 20:50 * 11.401 KB) => scarica ZIP
- Veneto.xls (26/08/2013 20:50 * 1.761 KB) => scarica ZIP
- Trentino-Alto Adige.xls (26/08/2013 20:50 * 3.264 KB) => scarica ZIP
- Friuli-Venezia Giulia.xls (26/08/2013 20:50 * 1.405 KB) => scarica ZIP
- Liguria.xls (26/08/2013 20:50 * 1.890 KB) => scarica ZIP
- Emilia-Romagna.xls (26/08/2013 20:50 * 1.378 KB) => scarica ZIP
- Toscana.xls (26/08/2013 20:50 * 1.328 KB) => scarica ZIP
- Marche.xls (26/08/2013 20:51 * 1.042 KB) => scarica ZIP
- Umbria.xls (26/08/2013 20:51 * 811 KB) => scarica ZIP
- Lazio.xls (26/08/2013 20:51 * 2.218 KB) => scarica ZIP
- Abruzzo.xls (26/08/2013 20:51 * 1.670 KB) => scarica ZIP
- Molise.xls (26/08/2013 20:51 * 692 KB) => scarica ZIP
- Campania.xls (26/08/2013 20:51 * 2.715 KB) => scarica ZIP
- Puglia.xls (26/08/2013 20:51 * 947 KB) => scarica ZIP
- Basilicata.xls (26/08/2013 20:51 * 458 KB) => scarica ZIP
- Calabria.xls (26/08/2013 20:52 * 1.472 KB) => scarica ZIP
- Sicilia.xls (26/08/2013 20:52 * 1.468 KB) => scarica ZIP
- Sardegna.xls (26/08/2013 20:52 * 2.546 KB) => scarica ZIP
(scarica tutti i Comuni)

Inoltre, sono stati utilizzati anche questi file, provenienti sempre dal sito del SISTAT:
- ElencoProvince.xls [scarica ZIP] (22/05/2012 17:00 * 95 KB)
- prov_fiume.xls [scarica ZIP](05/03/2013 16:19 * 68 KB)
- prov_zara.xls [scarica ZIP](05/03/2013 16:20 * 31 KB)
(NB: non esiste un file dell'Ex Yugoslavia, i cui dati sono stati ricavati dagli altri file)

Per quanto riguarda i dati di complemento, come ad esempio l'Elenco dei Comuni soppressi, o l'Elenco delle Denominazioni precedenti, è possibile ottenere gli ultimi aggiornamenti (comprensivi dei codici catastali dell'Agenzia delle Entrate) scaricandoli direttamente dalla pagina dell'ISTAT Codici statistici delle unità amministrative territoriali.

Si mettono a disposizione anche un paio di file provenienti dal sito dell'Agenzia delle Entrate (ex Agenzia del Territorio), in cui si trovano vecchie versioni delle liste di codici catastali dei Comuni:
- Codice+Comuni+d'Italia.xlsx (18/02/2015 00:19 * 1.301 KB) => scarica ZIP
- 20160423-elenco-comuni-italiani.xls (03/09/2016 03:33 * 3.083 KB) => scarica ZIP

Infine, la "Mappa delle Regioni e Province nel tempo" è stata ricavata fondendo tra loro i Cartogrammi dei confini provinciali dal 1861 al 2001, scaricabili dal sito del SISTAT nella sezione Download/Cartogrammi, ed i file geografici del 2011 (Regioni, Province e Comuni) disponibili in versione generalizzata presso questa pagina dell'ISTAT.

===================================================================================================================================

Quando i Cambi Provincia sono successivi al 1968, il codice ISTAT indicato per le varie istanze dei Comuni è quello che era attivo alla data di riferimento (a parte i casi di Cambio Denominazione, nei quali i comuni possiedono un codice che è stato loro assegnato d'ufficio dall'ISTAT in un momento successivo, ed è quindi diverso da quello che avevano a suo tempo). Ad esempio, Monza ha attualmente il codice ISTAT 108033, ma risulta avere il codice 015149 nel periodo precedente la creazione della Provincia di Monza e della Brianza. Invece, per i Cambi Provincia precedenti il 1968 il codice ISTAT indicato è sempre quello che risultava nel 1968, come ad esempio Asti, che ha il codice 005005 fin dalla costituzione anche se prima del 1935 apparteneva alla provincia di Alessandria (e quindi avrebbe dovuto avere un codice che iniziava per 006).

NOTA BENE!
I codici ISTAT da 799 in giù sono segnati in rosso perchè sono fittizi! Indicano quei casi in cui un Comune risulta aver cambiato nome, ma non è disponibile la denominazione precedente: per identificare l'istanza non codificata è stato assegnato arbitrariamente un codice ISTAT fittizio, che evidentemente non trova nessuna corrispondenza con i dati ufficiali (ed anche il nome indicato per tale istanza può essere una semplice supposizione...). Inoltre, è stato usato un codice fittizio anche per quei casi in cui la denominazione ricavata dagli atti ufficiali non corrisponde esattamente alla denominazione fornita dall'ISTAT, oppure quando un comune soppresso non risulta censito.
Vedere la lista dei codici ISTAT fittizi.

===================================================================================================================================

Il codice catastale di un Comune può essere variato nel tempo, per cui si è reso necessario trovargli una collocazione all'interno della descrizione schematica delle variazioni amministrative. La soluzione adottata, per non appesantire la descrizione, è stata quella di aggiungerlo subito dopo il nome del Comune, ma solo quando è diverso dal codice catastale attuale: in tal caso, per evidenziare la variazione il codice è stato mostrato in grassetto su fondo giallo (ad esempio, vedere il codice catastale "B449" all'interno del Comune di Calvi (BN), che ha codice attuale "B444").

===================================================================================================================================

L'icona Accesso al Provvedimento di Variazione è presente di fianco alla maggior parte delle variazioni amministrative elencate nei Comuni: cliccando su di essa si apre la maschera contenente i dati del relativo Provvedimento di Variazione.
Un'ulteriore icona Esistono segnalazioni sul Provvedimento viene mostrata quando esiste una segnalazione sul Provvedimento collegato che sia rilevante per il Comune in esame. Accedendo a tale Provvedimento sarà possibile consultare nel riquadro azzurro in alto a destra la lista delle segnalazioni corrispondenti. Un analogo riquadro azzurro può apparire anche nella stessa schermata del Comune, quando si tratta di segnalazioni slegate dai Provvedimenti di Variazione.
Le segnalazioni che vengono evidenziate sono ricavate dal Blog degli Utenti, e riguardano dati dell'ISTAT che risultano inesatti o incompleti: siccome le finalità del sito (vedere le Note sui contenuti) non ci consentono sempre di eseguire le correzioni direttamente sui dati, ci limitiamo ad esporle per avvisare l'utente che è meglio approfondire la ricerca.
Se c'è l'icona Provvedimento non presente tra i dati ISTAT, invece, significa che il Provvedimento collegato non è presente tra i dati dell'ISTAT: si tratta presumibilmente dell'aggiunta di informazioni mancanti e perlopiù non in contrasto con i dati esistenti. In questo caso, per dimostrare la correttezza dell'integrazione, viene generalmente fornito anche un collegamento al documento originale, tratto da varie fonti pubbliche come gli archivi online delle Gazzette Ufficiali o dei Bollettini Ufficiali delle Regioni (vedere ad esempio Casale Corte Cerro (VB), a cui è stato aggiunto un cambio denominazione nel 1862 insieme ad un documento collegato con la Gazzetta Ufficiale corrispondente).

===================================================================================================================================

Per ottenere la "Mappa delle Regioni e Province nel tempo" sono stati fusi tra loro diversi file cartografici provenienti dall'ISTAT/SISTAT, con le seguenti difficoltà:
  1. non esiste una storia delle Regioni prima della Costituzione della Repubblica Italiana: la ricostruzione eseguita si fonda sulla nostra interpretazione degli atti amministrativi;
  2. riguardo ai confini nazionali delle varie epoche, nelle planimetrie del SISTAT appare la dicitura: "I confini degli Stati Esteri sono quelli attuali": in mancanza di dati ufficiali, quindi, le variazioni territoriali conseguenti ai diversi momenti storici, come ad es. il Trattato di Parigi del 1947, hanno dovuto essere ricostruite in maniera particolarmente approssimativa raccogliendo le informazioni su Internet...;
  3. l'intervallo di tempo tra una serie di file cartografici e l'altra è generalmente di 10 anni, cioè il tempo trascorso tra un Censimento ed il successivo: il periodo intercensuario è stato ricostruito sulla base delle informazioni territoriali già presenti nel nostro sito;
  4. in assenza di informazioni cartografiche relative ai vecchi comuni, la ricostruzione dei confini provinciali variati con il coinvolgimento di comuni non più esistenti è stata immaginata esaminando le frazioni dei comuni attuali...
Ne risulta un quadro verosimile ma purtroppo non verificato: chiunque è pregato di segnalare eventuali inesattezze all'indirizzo indicato nella sezione dei Contatti o segnalandolo sul Blog degli Utenti.

===================================================================================================================================

Nelle occasioni in cui il controllo incrociato fra i dati dell'ISTAT ha evidenziato delle incongruenze, si è cercato dove possibile di sanarle, aggiungendo o modificando dei record, oppure approssimando dei confini geografici. Abbiamo intenzione di fornire un elenco con tutte le variazioni introdotte rispetto ai file originali, così da permettere una valutazione personale della correttezza delle informazioni esposte (vedere la lista degli aggiustamenti, attualmente in corso di realizzazione). In ogni caso si consiglia di verificare sempre qualsiasi dato rispetto al contenuto dei file forniti da ISTAT ed Agenzia delle Entrate, che sono gli Enti che fanno testo sull'argomento. In definitiva, pur impegnandoci al massimo per cercare di evitare eventuali errori od omissioni, non possiamo assumerci alcuna responsabilità derivante dall'uso dei dati presenti in questo sito.

===================================================================================================================================

E' possibile, ed è anzi gradito, l'inserimento in una vostra pagina Web del collegamento alla storia di un Comune. Ad esempio, copiando e incollando la seguente riga
<A href="http://www.elesh.it/storiacomuni/storia_comune.asp?istat=001274" target="_blank">Storia di Torre Canavese</A>
si crea il link Storia di Torre Canavese, che mostra la storia del Comune con il codice ISTAT 001274 (cambiare il codice ISTAT per avere il Comune desiderato).

(Torna a inizio pagina)


Ultima modifica 17/03/2017
Dati SISTAT al 30/04/2013
Integrazione dati Aprile 2017
Cookies e Traffico Web | Note sui contenuti Valid HTML 4.01 Transitional